Milano Fashion week 2012: tendenza e stili

Oggi ci occupiamo di un argomento che esula, in qualche modo, dalla moda maschile, ma che comunque ci riguarda indirettamente: nel mondo fashion il femminile e il maschile spesso si mischiano, si influenzano e si completano in un abbraccio creativo spesso interessante e innovativo.

Tra le collezioni visivamente più forti e d’impatto citiamo Gucci e Prada: per il primo la donna diventa dark, misteriosa, dalla pelle lunare e bocca rosso scuro; si veste di pizzi, merletti, ricco velluto e trasparenze. Sicuramente un’immagine molto lontana dal romanticismo e dalla dolcezza femminili. Per Prada, invece, le geometrie optical su tessuti ricchissimi e broccati si impongono anche in modo inusuale, come nei gilet maxi e nei tailleur con pantaloni alla caviglia.

Max Mara porta in scena una femminilità insolita, quasi da soldato, con colori che spaziano dal cammello al verde oliva fino al nero e cappotti militareschi molto rigorosi. Baschi alla cadetto e trucco quasi inesistente per una figura femminile che non ha tempo per i vezzi e le preziosità, in tempi bui di crisi come quelli che stiamo vivendo. Al contrario, invece, Jil Sander propone una donna estremamente femminile e quasi aristocratica, con punte di sensualità un po’ burlesque nei vestiti dai fianchi ampi e generosi disegnati da nette geometrie su tessuto rigido.

Una vera novità, da Emporio Armani: le modelle hanno sfilato senza i consueti tacchi altissimi (a volte davvero improbabili e ingestibili, tanto da causare in alcuni casi la caduta delle povere mannequin), ma con calzature flat e un po’ maschili ai piedi. In altre parole Giorgio Armani ha sfatato un mito, quello per cui una donna deve necessariamente calzare un tacco 15 per essere sexy. C’è qualcosa di rubato all’armadio di un uomo anche nei bermuda slim e con le pinces e nei mocassini, ravvivati però da dettagli metal e shimmer che creano un contrasto piacevole tra la male attitude e la femminilità raffinata e minimalista, che non ha bisogno di scollature profonde e spacchi vertiginosi per affermarsi.

Tag: settimana moda milano febbraio 2012, sfilate milano febbraio 2012, milano fashion week febbraio 2012

Commenti

  1. […] direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani, durante la Fashion Week milanese per la primavera-estate 2012 al femminile, si era in qualche modo schierata esprimendo un parere […]