C’è chi lo chiama “zaino”, ma sulle passerelle è “backpack” (F/W 14/15 )

 

Dopo la versione estiva in canvas con stampe e logo Chanel (Chanel Graffiti Backpack Bag, n.d.r.), il mondo della moda ha deciso di dare nuova dignità a un oggetto che sembrava destinato solo agli under18 in preda ad ansie pre anno scolastico: lo zaino è tornato. Ricami, camoscio, pelle nera, borchie, stoffa, ecopelle, con e senza tasche, vintage, moderno, con e senza fibbie, che sia nella variante pop firmata Moschino o nella versione metropolitana tipica delle collezioni più accessibili, il backpack diventa un vero must have per l’autunno inverno 2014/2015.

A farci capire che lo “zainetto” ha assunto un valore nuovo, passando da borsa di serie B a it bag da dover assolutamente avere nella propria personale collezione, sono stati alcuni – e ben chiari – indizi:

– “The 17”, la nuova serie backpack presentata da Givenchy – by Riccardo Tisci – come nuova interpretazione dell’accessorio per uomo: tra zip, rifiniture in pelle e nylon, dal design sportivo ma sofisticato. Oltre alla versione femminile che include “Abstract”, “African Lady” e “Black and White Tattoo”.

Mulberry – in collaborazione con la modella Cara Delevingne – ha proposto la propria collezione di borse utilizzabili in 3 modi: backpack, handbag e shoulder bag.

– “Tessuto Camouflage Backpack” è il nuovo zaino in nylon firmato Prada dalla stampa in camouflage e i colori brillanti, disponibile in 3 colori (verde, grigio e rosso).

– “Selleria Backpack” e “Nylon Backpack” by Fendi, il primo in pelle “Cuoio Romano” e il secondo con una stampa crocodile.

Pensate ancora che lo “zainetto” sia una borsa da ragazzini?

 

cara-delevingne-mulberry-handbag-backpack